NON ESCO CON LORO. TANTO NON SO MAI COSA DIRE

 

Non c’è nulla di male nel voler restare soli di quando in quando. Magari per dedicarsi a un hobby, alla famiglia, allo studio, o semplicemente per passare un po’ di tempo a casa. Ritagliarsi degli spazi per se stessi nel corso delle giornate è importante, aiuta a rilassarsi e a ritrovare i ritmi.

A volte però può essere qualcos’altro a spingere a restare soli. Forse l’idea di trovarsi in un gruppo crea molta ansia. «Cosa dirò?». «Cosa farò?». «E se dico la cosa sbagliata?». Si rimugina talmente tanto su tutto ciò che potrebbe andare male o mettere in difficoltà, che si finisce per rinunciare. Chiudersi in se stessi.

Forse si è perso il piacere di fare le cose che prima piacevano, e così non si ha più voglia di vedere gli amici. Sensazioni di vuoto e di inutilità come questa, unite a una tristezza sempre più forte potrebbero essere il primo segnale di qualcosa che non va come deve.

Se l’ansia o la tristezza ti assalgono, rendendo difficili le relazioni con chi hai intorno, perché non ne parli? Confidarti con qualcuno può aiutare. Dare una risposta alle tue domande può essere più semplice con persone di cui ti fidi.

Parlane con gli operatori della nostra chat, oppure del numero verde 800 510 510 in ascolto 24 ore su 24, 365 giorni all’anno.

   

approMSansia  MSdepressione